Iscriviti alla Newsletter della Fondazione Baracchi per ricevere gli aggiornamenti
Privacy e Termini di Utilizzo

facebook bloggeryoutube

sol
 

Fondazione Giuseppe e Adele Baracchi Onlus

Sede legale: Viale F.Turati 84
52011 Bibbiena (AR)
C.F. 94002370511
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




assifero logo socio

Mostre, Restauro e Ristrutturazioni

Inaugurazione della mostra "Il seicento in Casentino",

23-24 Giugno 2001 - Castello dei Conti Guidi - Poppi: Inaugurazione della mostra "Il seicento in Casentino", Concerto della Orchestra Casentino Musica diretta dal maestro L. Rossi.

 

Nell'estate 2001, all'interno del castello di Poppi, si è tenuta una mostra di grande prestigio, dal titolo "Dalla controriforma al tardo-barocco: il seicento in Casentino". Un'esposizione di dipinti, oreficeria, arredi sacri e documenti presenti in chiese e monasteri del Casentino, risalenti a fine cinquecento e primi del settecento. Un evento di successo che ha offerto la possibilità di mostrare le varie espressioni artistiche della vallata, in molti casi ancora ignote, e ha iniziato una campagna di restauro che ha permesso il salvataggio di opere altrimenti destinate a scomparire. In occasione dell'inaugurazione della mostra, la Fondazione, che ha partecipato insieme ad altri sponsor al suo allestimento, ha offerto un concerto della Casentino Musica Orchestra diretta dal maestro Leonardo Rossi. Il repertorio, attinente al periodo storico della mostra con qualche ampliamento verso il 700, comprendeva brani di Corelli, Mercadante, Pergolesi e Geminiani.
F. Morandini detto il Poppi Lamentazione sul Cristo morto, Propositura dei Santi Marco e Lorenzo, Poppi
G. Martinelli Madonna del Rosario, Chiesa di S. Michele Arcangelo, Biforco ( Chiusi della Verna)
La probabile epoca di costruzione del castello di Poppi è posteriore all'VIII secolo. Edificato dal Conte Guido di Battifolle, fu residenza dei Conti Guidi dal 1100 al 1400. Di tipica architettura medioevale è ben conservato, con suggestivi saloni, un ampio cortile e scale eccentriche che sfidano le leggi della statica. Il cortile conserva le sovrastrutture lignee delle scale e dei ballatoi che ne fanno uno dei rari esempi rimasti in Italia; sulle pareti del cortile sono murati gli stemmi dei vicari fiorentini succedutisi nel corso del tempo. All'interno la famosa "Biblioteca Rilliana" ricca di importanti volumi, incunaboli miniati, manoscritti , e la cappella affrescata dal celebre pittore Taddeo Gaddi che fu il continuatore dello stile giottesco.
G.D. Ferretti La predica di S. Giovanni Battista, Pieve di S. Maria Assunta, Stia
J. Ligozzi Resurrezione di Lazzaro, Propositura dei Santi Marco e Lorenzo, Poppi
Venanzio l'Eremita I santi Pietro e Paolo, Sacro Eremo di Camaldoli

facebook bloggeryoutube

Iscriviti alla Newsletter della Fondazione Baracchi per ricevere gli aggiornamenti
Privacy e Termini di Utilizzo

sol
 

Fondazione Giuseppe e Adele Baracchi Onlus

Sede legale: Viale F.Turati 84
52011 Bibbiena (AR)
C.F. 94002370511
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.